Scienzaonline - Ultimi Articoli

I contenitori di plastica per alimenti riscaldati al microonde possono rilasciare microplastiche

I contenitori di plastica per alimenti riscaldati al microonde possono rilasciare microplastiche

24 Maggio 2024

Portarsi in ufficio il pranzo nella cosiddetta “schiscetta” e scaldarlo...

Tigre dai denti a sciabola e gatto: più simili di quanto si creda

Tigre dai denti a sciabola e gatto: più simili di quanto si creda

24 Maggio 2024

Uno studio, a cui ha preso parte la Sapienza, rivela...

L’ultimo leone delle caverne d’Europa

L’ultimo leone delle caverne d’Europa

23 Maggio 2024

Identificata l’immagine di un grande felino nella pietra rinvenuta a...

Il tessuto-non-tessuto per restaurare opere d’arte in modo sicuro, economico e sostenibile

Il tessuto-non-tessuto per restaurare opere d’arte in modo sicuro, economico e sostenibile

21 Maggio 2024

Brevettato dall’Università di Bologna, può essere utilizzato per rimuovere vernici...

Rigenerazione del cuore: scoperto il ruolo chiave di un fattore di crescita

Rigenerazione del cuore: scoperto il ruolo chiave di un fattore di crescita

21 Maggio 2024

Uno studio internazionale, coordinato dall'Università di Bologna e IRCCS -...

Arriva la prima membrana bio-ispirata che rende potabile le acque contaminate da arsenico

Arriva la prima membrana bio-ispirata che rende potabile le acque contaminate da arsenico

20 Maggio 2024

Per la prima volta sarà possibile rendere potabile l’acqua contaminata...

Costruire con il DNA: una formula matematica per farlo senza errori

Costruire con il DNA: una formula matematica per farlo senza errori

20 Maggio 2024

Una ricerca internazionale, a cui ha collaborato un team della...

Paraplegia spastica ereditaria: nuove prospettive terapeutiche

Paraplegia spastica ereditaria: nuove prospettive terapeutiche

16 Maggio 2024

Giunzione neuromuscolare Uno studio coordinato dall’Istituto di biologia e patologia...

Martedì, 20 Febbraio 2024

Photograph by Matteo Riccardo Di Nicola

 


Una ricerca dell’Università Statale di Milano in collaborazione con la Società Adriatica di Speleologia e lo Spleovivarium di Trieste ha scoperto che il proteo può anche raggiungere la superficie. Durante questo studio è stata anche avvistata per la prima volta al mondo una larva di tre mesi. La ricerca è pubblicata su Ecology.


È uno degli animali più curiosi del pianeta. La sua pelle è priva di pigmentazione, gli occhi sono quasi assenti, ha un corpo anguilliforme, può vivere fino a 100 anni e digiunare per otto. Ma il suo habitat non è unicamente sotto terra. Diffuso nelle grotte della Slovenia (comprese quelle famosissime di Postumia), ma anche nelle acque sotterranee italiane, in particolare nelle province di Trieste e Gorizia sino al fiume Isonzo, il proteo (Proteus anguinus) è da sempre considerato un anfibio esclusivamente sotterraneo. Ora però, una ricerca, iniziata a giugno 2020, coordinata dal Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università Statale di Milano, in collaborazione con la Società Adriatica di Speleologia e lo Spleovivarium di Trieste e pubblicata sulla rivista Ecology, ha scoperto che l’anfibio può raggiungere la superficie, anche durante il giorno.

Pubblicato in Paleontologia



Melatonin treatment does not affect the insulin resistance or the glucose tolerance of night shift workers, according to a new study from the University of Surrey and the University Medical Centre Hamburg. Melatonin treatment does, however, significantly improve the sleep quality of those working shifts.

In this study, scientists explored how oral melatonin affects insulin resistance and blood pressure in night shift workers, who face a higher risk of Type 2 diabetes. Insulin resistance is when cells struggle to absorb glucose from the blood. Previous research suggests melatonin could help these workers' glucose tolerance and heart health. This led scientists to investigate melatonin's broader effects on the body.

Professor Debra Skene, Professor of Neuroendocrinology at the University of Surrey, said:

"Night shift work is necessary for our emergency and health services and to keep our economy moving. However, working night shifts disrupt our circadian rhythms, which are driven by light/dark cycles and are associated with sleep disturbances, cardiometabolic diseases and increased risk of diabetes.

Pubblicato in Scienceonline

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery