Scienzaonline - Ultimi Articoli

Nell'antica Mesopotamia, le crisi climatiche favorirono la nascita delle prime forme stabili di stato

Nell'antica Mesopotamia, le crisi climatiche favorirono la nascita delle prime forme stabili di stato

09 Aprile 2021

Nel medio e lungo periodo, gli shock climatici incentivarono, attraverso...

Distrofia di Duchenne: l’impatto delle alterazioni del timo

Distrofia di Duchenne: l’impatto delle alterazioni del timo

09 Aprile 2021

Uno studio dei ricercatori dell’Università Statale di Milano e Policlinico...

Sicurezza alimentare: un algoritmo semplifica le procedure di controllo

Sicurezza alimentare: un algoritmo semplifica le procedure di controllo

09 Aprile 2021

Semplificare il sistema dei controlli per garantire che sulle tavole...

Malattie mitocondriali e nuova farmacologia : la piocianina è efficace per recuperare l'attività motoria

Malattie mitocondriali e nuova farmacologia : la piocianina è efficace per recuperare l'attività motoria

09 Aprile 2021

Pubblicato su «Nature Communications» con il titolo “Exploiting pyocyanin to...

Il genoma dei primi Sapiens europei, tra antenati neandertaliani e discendenti asiatici

Il genoma dei primi Sapiens europei, tra antenati neandertaliani e discendenti asiatici

09 Aprile 2021

I più antichi uomini moderni che hanno abitato l'Europa, vissuti...

Lupo: l’ibridazione con il cane domestico mette a rischio la conservazione della specie

Lupo: l’ibridazione con il cane domestico mette a rischio la conservazione della specie

09 Aprile 2021

Lo studio, condotto da ricercatori Sapienza, ha stimato nel Parco...

I cavalli si riconoscono allo specchio, la conferma da un nuovo studio dell’Università di Pisa

I cavalli si riconoscono allo specchio, la conferma da un nuovo studio dell’Università di Pisa

09 Aprile 2021

La ricerca pubblicata sulla rivista Animal Cognition ha replicato un...

Imparare dai meteoriti per migliorare le protesi ossee

Imparare dai meteoriti per migliorare le protesi ossee

08 Aprile 2021

Uno studio dell’Istituto di cristallografia del Cnr in collaborazione con...

 

La Cina, che come sappiamo è afflitta da enormi problemi di inquinamento, dovuto anche alle sue numerose centrali a carbone, è però, altresì, a livello globale, il maggior investitore nel campo delle energie rinnovabili. Nel tentativo di limitare la produzione di energia da fonti inquinanti e di puntare sulle energie pulite, la Cina ha ora cancellato il piano che prevedeva la costruzione di 103 centrali elettriche a carbone, il che significa tagliare di netto 120 gigawatt di elettricità. Per capire ancora meglio di quali cifre stiamo parlando, basta sapere che negli Stati Uniti d’America la produzione di elettricità dal carbone si attesta intorno ai 305 gigawatt.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery