Scienzaonline - Ultimi Articoli

Scoperta la firma molecolare della SLA

Scoperta la firma molecolare della SLA

25 Gennaio 2021

Un nuovo studio condotto dalla Sapienza in collaborazione con il...

Economia… da Primati!

Economia… da Primati!

25 Gennaio 2021

Un numero speciale della rivista Philosophical Transactions, curato, tra gli...

Veneto, sparge mais avvelenato, strage di animali

Veneto, sparge mais avvelenato, strage di animali

25 Gennaio 2021

Necessario investire nella informazione e prevenzione per evitare i conflitti...

NUCLEARE, PUBBLICATA LA CARTA NAZIONALE AREE POTENZIALMENTE IDONEE AL DEPOSITO

NUCLEARE, PUBBLICATA LA CARTA NAZIONALE AREE POTENZIALMENTE IDONEE AL DEPOSITO

22 Gennaio 2021

Conterrà i rifiuti radioattivi, per la maggior parte provenienti da...

Prende il via STRIMS (Sistema Tracciabilità Rifiuti Materiali e Sorgenti), il sito istituzionale dell'ISIN.

Prende il via STRIMS (Sistema Tracciabilità Rifiuti Materiali e Sorgenti), il sito istituzionale dell'ISIN.

22 Gennaio 2021

Previsto dal D.Lgs. 101/2020, risponde all'obbligo di registrazione di coloro...

Stress e sclerosi multipla, un binomio da evitare

Stress e sclerosi multipla, un binomio da evitare

22 Gennaio 2021

I ricercatori dell’Università Statale di Milano hanno osservato in un...

Mercoledì, 22 Luglio 2020

 

Pubblicato sugli Scientific Reports di Nature uno studio a cui ha partecipato l’Istituto per le applicazioni del calcolo del Cnr, in collaborazione con colleghi indiani e americani, che propone un vaccino per il Covid-19 sulla base di metodi bioinformatici combinati con la modellistica matematico-statistica. Tale utilizzo ha permesso di trovare porzioni della molecola glicoproteina S del coronavirus capaci di scatenare una risposta immunitaria stabile. 

Tra i principali filoni di ricerca attivati dalla comunità scientifica in seguito allo scoppio della pandemia da coronavirus SARS-CoV-2, per comprendere le dinamiche del contagio, cercare di limitarlo e trovare una cura efficace, fondamentali sono gli studi epidemiologici, per seguire e possibilmente anticipare l'andamento, quelli medici per capire la relazione tra agente patogeno e organismo ospite, l’analisi biologica per capire i meccanismi molecolari e cellulari del virus e bloccarne la replicazione, la ricerca chimico-farmaceutica per ideare e testare vaccini capaci di stimolare una risposta immunitaria efficace, durevole e sicura.

Pubblicato in Medicina

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery