Ultimi Articoli

Compulsory Animals in Modern History curriculum in school worldwide - NOW
30 Maggio 2020

Stevan Zivkov Andricin ha lanciato questa petizione e l'ha diretta...

Il recettore GPR17 come potenziale bersaglio farmacologico per il trattamento della SLA
29 Maggio 2020

I risultati di un progetto pilota finanziato da AriSLA (Fondazione...

Planting trees on coffee fields and plantations can protect coffee plants from climate change
29 Maggio 2020

Will we still drink coffee in the future, and will...

Rischio genetico del melanoma: la ricerca pubblicata su Nature Genetics
29 Maggio 2020

Una collaborazione internazionale tra 115 istituzioni in tutto il mondo,...

‘Near-unlivable’ heat for one-third of humans within 50 years if greenhouse gas emissions are not cut
29 Maggio 2020

Areas of the planet home to one-third of humans will...

A genomic analysis in samples of Neanderthals and modern humans shows a decrease in ADHD-associated genetic variants
29 Maggio 2020

The experts Paula Esteller, Bru Cormand and Òscar Lao. The...

Condizioni abitative e disagio psico-fisico nel periodo di lockdown
29 Maggio 2020

Che impatto ha la casa in cui viviamo sulla nostra...

Coronavirus: the importance of ventilation
29 Maggio 2020

Droplets produced by coughing, photographed using laser techniques. The large...

Venerdì, 16 Marzo 2018
 
 
"Seguire un'alimentazione vegetariana che escluda in modo assoluto ogni tipo di alimento animale espone neonati e bambini a complicanze di tipo metabolico che possono seriamente minarne la salute. È importante, quindi, che i genitori che non mangiano, e non fanno consumare ai propri figli, prodotti d'origine animale informino di questa loro scelta il pediatra di famiglia. Insieme a lui, infatti, va pianificata una corretta supplementazione alimentare e le sue indicazioni devono essere seguite scrupolosamente". La Federazione italiana Medici Pediatri (Fimp) guarda con "grande preoccupazione" l'aumento di casi di neonati e di bambini con problemi neurologici attribuibili ad errori alimentari legati ad una dieta vegetariana incongrua.

Per questo, anche in seguito ad alcuni recenti fatti di cronaca, la societa' scientifica ha deciso di ribadire quanto espresso nel suo position paper del 2017 realizzato insieme alla Societa' italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) e alla Societa' di medicina perinatale (Simp). "Il pediatra ha il compito e il privilegio di aiutare i genitori italiani a sviluppare e mantenere corretti stili alimentari per se' e per i propri figli dalla nascita fino all'adolescenza- commenta il presidente nazionale Fimp, Paolo Biasci- Pertanto ci troviamo in prima linea nell'accompagnare anche quelle famiglie che scelgono un'alimentazione a base vegetale parziale o totale. Senza una nostra corretta consulenza il rischio e' che i genitori cerchino informazioni nei forum presenti nel web rifugiandosi in pericolosi fai-da-te".
Pubblicato in Medicina
Venerdì, 16 Marzo 2018 10:10

Dal nichel, grafene di qualità

 

Pubblicato su Science uno studio che svela i meccanismi catalitici del nichel nella crescita di fogli di grafene. La ricerca, realizzata da Iom-Cnr e Università di Trieste, apre nuove strategie per migliorare la produzione a livello industriale di questo materiale dalle molteplici virtù

 

Il grafene è un materiale bidimensionale, composto da uno strato di atomi di carbonio, quindi sottilissimo ma anche flessibile come la plastica e con una resistenza meccanica cento volte superiore all’acciaio. Per questo è considerato praticamente perfetto per molteplici usi nel campo industriale e tecnologico, tuttavia la difficoltà di produzione ne rende l’utilizzo estremamente costoso. Uno studio condotto dall’Istituto officina dei materiali del Consiglio nazionale delle ricerche di Trieste (Iom-Cnr) e dal dipartimento di Fisica dell’Università degli studi di Trieste, ora pubblicato su Science, individua il meccanismo di accrescimento del grafene sulla superficie di un comune metallo, il nichel, aprendo nuove possibilità nelle tecnologie di produzione. “Sappiamo che sulle superfici metalliche sono presenti singoli atomi, liberi di muoversi agilmente e che partecipano a molti dei processi che avvengono sulle superfici stesse”, spiega Cristina Africh, dell’Iom-Cnr. “Nel nostro studio abbiamo evidenziato che, in un campione di nichel utilizzato per la generazione di grafene, sono proprio gli atomi liberi del nichel ad agire da catalizzatori, facilitando il processo di formazione del grafene”.

Pubblicato in Tecnologia

Medicina

Il recettore GPR17 come potenziale bersaglio farmacologico per il trattamento della SLA

Il recettore GPR17 come potenziale bersaglio farmacologico per il trattamento della SLA

29 Maggio 2020

I risultati di un progetto pilota finanziato da AriSLA (Fondazione...

Paleontologia

Compulsory Animals in Modern History curriculum in school worldwide - NOW

Compulsory Animals in Modern History curriculum in school worldwide - NOW

30 Maggio 2020

Stevan Zivkov Andricin ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Rabab Fatima President...

Geografia e Storia

EcoSismaBonus e Geotermia nel Decreto Rilancio: geologi soddisfatti, ora necessaria normativa nazionale

EcoSismaBonus e Geotermia nel Decreto Rilancio: geologi soddisfatti, ora necessaria normativa nazionale

27 Maggio 2020

"Esprimiamo soddisfazione per le previsioni nel Decreto Rilancio delle nuove misure per l'EcoSismaBonus e,...

Astronomia e Spazio

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

22 Febbraio 2019

Un team internazionale di ricercatori ha analizzato dati provenienti da 33...

Scienze Naturali e Ambiente

WWF: "Bene la chiusura del carbone a Brindisi"

WWF: "Bene la chiusura del carbone a Brindisi"

29 Maggio 2020

Nel 2021 chiuderà il Gruppo 2 a carbone della Centrale Federico...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery