Scienzaonline - Ultimi Articoli

Covid-19, guariti ma ancora positivi al tampone a distanza di tempo dalla guarigione, sono quasi uno su 5

Covid-19, guariti ma ancora positivi al tampone a distanza di tempo dalla guarigione, sono quasi uno su 5

28 Ottobre 2020

Ricercatori della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e dell’Università...

Le tartarughe sono animali sociali: la scoperta utile per la loro sopravvivenza

Le tartarughe sono animali sociali: la scoperta utile per la loro sopravvivenza

28 Ottobre 2020

Anche le tartarughe sono in grado di formare gerarchie sociali...

Dal 23 ottobre ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

Dal 23 ottobre ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

28 Ottobre 2020

Roma entra nel racconto contemporaneo della Moda con il progetto...

Caccia, vittoria ambientalista anche in Sicilia

Caccia, vittoria ambientalista anche in Sicilia

28 Ottobre 2020

La Regione condannata a pagare 2.000 Euro di spese processuali...

Arriva lo zuccherometro

Arriva lo zuccherometro

27 Ottobre 2020

Durante le feste di Natale aumenta il consumo dolciumi quindi...

Focus trombosi: conoscerla e affrontarla. Il punto con l’angiologo.

Focus trombosi: conoscerla e affrontarla. Il punto con l’angiologo.

27 Ottobre 2020

La trombosi “è il capolinea di una patologia vascolare cronica...

Come lo smartphone può interferire nella relazione genitori-figli

Come lo smartphone può interferire nella relazione genitori-figli

27 Ottobre 2020

Prestare troppa attenzione al proprio smartphone in presenza dei figli...

Reti neurali viventi per la cura del cancro

Reti neurali viventi per la cura del cancro

26 Ottobre 2020

Un team di ricercatori del Dipartimento di Fisica della Sapienza...

Lunedì, 19 Marzo 2018

 

Could omega-6 fatty acids protect you against premature death? The answer is yes, according to a new University of Eastern Finland study. While protecting against death, omega-6 fatty acids also keep cardiovascular diseases at bay.

“Linoleic acid is the most common polyunsaturated omega-6 fatty acid. We discovered that the higher the blood linoleic acid level, the smaller the risk of premature death,” says Adjunct Professor Jyrki Virtanen from the University of Eastern Finland, reporting the findings in the American Journal of Clinical Nutrition.

Although omega-6 polyunsaturated fatty acids are known for their beneficial effect on blood cholesterol levels, it has been speculated that they may increase the risk of several chronic diseases by promoting low-grade inflammation, among other things. The reasoning behind this speculation is that in the human body, linoleic acid is converted into arachidonic acid (also an omega-6 fatty acid) which, in turn, is converted into various inflammation-promoting compounds. However, omega-6 fatty acids also increase the production of anti-inflammatory compounds, and this is why it is challenging to determine the associations of dietary factors with the risk of developing disease merely by focusing on their effects on disease risk factors.

Pubblicato in Scienceonline

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery