Scienzaonline - Ultimi Articoli

Premiate le scuole vincitrici del Contest Urban Nature

Premiate le scuole vincitrici del Contest Urban Nature

28 Settembre 2020

Vincitori 8 progetti delle scuole che più hanno mostrato impegno...

Studio della biodiversità marina, ricercatore di Milano-Bicocca vince il premio Linceo per la Zoologia

Studio della biodiversità marina, ricercatore di Milano-Bicocca vince il premio Linceo per la Zoologia

28 Settembre 2020

Lo studio degli idrozoi, piccoli organismi marini, è valso a...

Meno benessere e meno soddisfazione per la vita ma fiducia nel futuro. Un’indagine svela gli italiani dopo l’emergenza Covid-19

Meno benessere e meno soddisfazione per la vita ma fiducia nel futuro. Un’indagine svela gli italiani dopo l’emergenza Covid-19

28 Settembre 2020

Per un terzo sono peggiorate le condizioni di lavoro, dall’intensità...

Individuato un nuovo punto debole dell’atrofia muscolare spinale

Individuato un nuovo punto debole dell’atrofia muscolare spinale

28 Settembre 2020

Uno studio europeo coordinato dall’Istituto di biofisica del Cnr di...

Una maratona chirurgica per 3 trapianti di rene in contemporanea: e 2 interventi erano 'rari'

Una maratona chirurgica per 3 trapianti di rene in contemporanea: e 2 interventi erano 'rari'

28 Settembre 2020

È successo al Policlinico di Milano il 23 settembre: una...

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà

25 Settembre 2020

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà – Piero...

Al Museo delle Mura “Narrazioni d’argilla”

Al Museo delle Mura “Narrazioni d’argilla”

25 Settembre 2020

Dal 18 settembre al 15 novembre 2020 le Mura Aureliane...

Covid-19: il 15% delle forme gravi spiegato da anomalie genetiche e immunologiche

Covid-19: il 15% delle forme gravi spiegato da anomalie genetiche e immunologiche

25 Settembre 2020

Anticorpi neutralizzanti contro l’IFN di tipo I sono alla base...

Sabato, 10 Febbraio 2018
 
La presenza concomitante di tre proteine in donne con tumore ovarico e' associata a un tumore piu' aggressivo. Le tre proteine sono i recettori dell'endotelina, la b-arrestina e hMENA. A rivelarlo e' uno studio interdisciplinare dell'Istituto Regina Elena, coordinato da Laura Rosano' in collaborazione con Anna Bagnato, del laboratorio di Modelli preclinici e nuovi agenti terapeutici. I risultati sono pubblicati su Pnas e la ricerca e' stata condotta grazie al sostegno di Airc. Le metastasi tumorali rappresentano una delle cause piu' frequenti di mortalita' nelle donne con carcinoma ovarico. Comprendere le ragioni della diffusione metastatica e' una delle sfide piu' importanti che la ricerca sul cancro tenta di affrontare. Una cellula tumorale per diventare metastatica deve invadere il tessuto circostante, modificando innanzitutto il proprio citoscheletro, ossia quel complesso di filamenti proteici che ne costituiscono l'impalcatura e controllano forma e funzione. La cellula invasiva si fa strada creando delle tracce nel tessuto circostante e lo fa grazie a delle protrusioni chiamate invadopodi. Questo studio dimostra che il recettore per l'endotelina, in associazione con la proteina b-arrestina, guida la formazione di invadopodi maturi sia nel tempo sia nello spazio. Inoltre dal lavoro emerge che la proteina del citoscheletro hMENA e' un elemento chiave di questi processi, dato che agisce legando il recettore dell'endotelina e la b-arrestina, e crea cosi' un'interazione sinergica mai studiata prima nei tumori.
Pubblicato in Medicina

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery