Ultimi Articoli

Registrata per la prima volta la “voce” del talamo dall’esterno del capo

Registrata per la prima volta la “voce” del talamo dall’esterno del capo

22 Settembre 2021

Una ricerca congiunta Milano-Bicocca e San Raffaele, ha registrato la...

Quegli scontri e fusioni all'alba dell'universo che hanno aiutato le galassie a crescere

Quegli scontri e fusioni all'alba dell'universo che hanno aiutato le galassie a crescere

22 Settembre 2021

Un team internazionale di astronomi, coordinato da Michael Romano, dottorando...

A 100% French nasal vaccine against COVID-19 yields positive pre-clinical results

A 100% French nasal vaccine against COVID-19 yields positive pre-clinical results

20 Settembre 2021

In contrast to intramuscular vaccines, only nasal vaccines are able...

L’interruttore ottico più sottile mai realizzato

L’interruttore ottico più sottile mai realizzato

20 Settembre 2021

Politecnico di Milano partner dello studio pubblicato su Nature Photonics.I...

IL DELTA DEL MEKONG SPROFONDA

IL DELTA DEL MEKONG SPROFONDA

20 Settembre 2021

Pubblicata sulla rivista scientifica statunitense «PNAS» la ricerca Strategic basin...

UniTo sfata i pregiudizi sui microrganismi: perchè virus, batteri, lieviti, funghi e microalghe sono il futuro del nostro pianeta

UniTo sfata i pregiudizi sui microrganismi: perchè virus, batteri, lieviti, funghi e microalghe sono il futuro del nostro pianeta

17 Settembre 2021

In occasione della Giornata Internazionale dei Microrganismi, l’Università di Torino...

21 mesi di pandemia: come è cambiato il virus?

21 mesi di pandemia: come è cambiato il virus?

17 Settembre 2021

Una ricerca dell’IRCCS Eugenio Medea e dell’Università degli Studi di...

  • 1
  • 2
Giovedì, 29 Luglio 2021



Su «Nature Communications» la tecnologia di gene drive che blocca la riproduzione femminile nelle zanzare portatrici di malaria.


Un team di ricercatori internazionale guidato dal prof Andrea Crisanti, Direttore del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università di Padova, ha dimostrato come si possano sopprimere le zanzare che trasmettono la malaria in pochi mesi in ambienti controllati che riproducono fedelmente condizioni ambientali dei paesi tropicali. Questa è la prima volta che la tecnologia gene drive si dimostra efficace in condizioni ecologiche realistiche e su un lungo periodo di tempo. Lo studio Gene-drive suppression of mosquito populations in large cages as a bridge between lab and field, pubblicato su «Nature Communications» ( https://www.nature.com/ncomms/ )ha dimostrato come le zanzare geneticamente modificate possano completamente eliminare popolazioni di zanzare vettori di malaria per l’uomo.
Nel 2019 ci sono stati 229 milioni di casi di malaria – in aumento rispetto all'anno precedente – e 409.000 decessi, a dimostrazione che sono necessari nuovi interventi per passare all'eradicazione della malaria. I ricercatori hanno preso di mira selettivamente la specie di zanzare Anopheles gambiae, che è responsabile della maggior parte della trasmissione della malaria nell'Africa sub-sahariana. Ci sono circa 3.500 specie di zanzare in tutto il mondo, di cui solo 40 specie correlate possono portare la malaria.

Pubblicato in Medicina
Giovedì, 29 Luglio 2021 09:12

I pipistrelli non si ammalano di Covid-19

 

L’Università degli Studi di Milano ha studiato la capacità dei pipistrelli di coesistere con vari tipi di virus, compresi i coronavirus, scoprendo che il successo nel tenerli a bada deriva dalle variazioni di temperatura corporea. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Journal of Royal Society Interface.

Come possono i pipistrelli coesistere con i virus, compresi vari tipi di coronavirus, senza soffrire delle malattie? I ricercatori del Center for Complexity & Biosystems dell'Università di Milano hanno studiato questa interessante questione e hanno scoperto che il successo nel tenere a bada i virus deriva dalle variazioni di temperatura corporea caratteristiche dei pipistrelli. I pipistrelli sono rappresentati da più di 1.400 specie, circa un quarto di tutte le specie di mammiferi, popolano ogni tipo di habitat e sono gli unici mammiferi capaci di combattere in modo prolungato. Alcune specie di pipistrelli sono capaci di andare in letargo durante la stagione invernale, quando la temperatura diminuisce, le prede sono scarse e il fabbisogno di cibo può facilmente superare le risorse disponibili.

Pubblicato in Medicina

Medicina

Registrata per la prima volta la “voce” del talamo dall’esterno del capo

Registrata per la prima volta la “voce” del talamo dall’esterno del capo

22 Settembre 2021

Una ricerca congiunta Milano-Bicocca e San Raffaele, ha registrato la...

Paleontologia

Studio dei gruppi sanguigni dell'uomo di Neanderthal e dell'uomo di Denisova

Studio dei gruppi sanguigni dell'uomo di Neanderthal e dell'uomo di Denisova

05 Agosto 2021

Studi sugli uomini di Neanderthal e su quelli di Denisova erano già stati effettuati...

Geografia e Storia

Astronomia e Spazio

Quegli scontri e fusioni all'alba dell'universo che hanno aiutato le galassie a crescere

Quegli scontri e fusioni all'alba dell'universo che hanno aiutato le galassie a crescere

22 Settembre 2021

Un team internazionale di astronomi, coordinato da Michael Romano, dottorando presso...

Scienze Naturali e Ambiente

Inquinamento da metalli pesanti: se il piombo è nell’aria e negli smartphone, finirà anche nelle nostre ossa?

Inquinamento da metalli pesanti: se il piombo è nell’aria e negli smartphone, finirà anche nelle nostre ossa?

22 Settembre 2021

L’analisi dei resti umani di 132 individui vissuti in diverse necropoli...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery